Cessione partecipazioni societarie tramite holding: come fare?

Aprile 21, 2022 | in
Cessione partecipazioni societarie tramite holding

La holding di famiglia è lo strumento ideale per effettuare quello che comunemente viene considerato passaggio generazionale, ovvero trasferimento del patrimonio familiare alle generazioni future. Abbiamo due modi per effettuare la cessione delle partecipazioni societarie alla holding di famiglia: ma quale dobbiamo scegliere?


Andiamo a scoprire di più.

 

Cessione partecipazioni societarie e Holding: come può avvenire?

 

La holding di famiglia può essere costituita per molteplici motivi. Uno fra tutti, effettuare il passaggio delle partecipazioni dal padre ai figli dell’azienda di famiglia.

Parliamo, in pratica, della cessione delle partecipazioni societarie alla holding per evitare che si creino dei dissidi tra i diversi pretendenti (sia familiari che non).

 

La cessione attraverso la holding di famiglia prevede due percorsi

 

Leggi anche: Holding di famiglia esempio: come strutturale la tua cassaforte?

 

Il conferimento della partecipazioni

 

Il primo percorso è quello relativo alla creazione della holding attraverso  il conferimento delle quote. In pratica le partecipazioni della società in possesso ai componenti della famiglia entrano dentro una nuova società detta holding. Il vantaggio di questo percorso è poter beneficiare dell’applicazione delle disposizioni dell’articolo 177, comma 2 del Tuir. 

 

L’articolo in questione stabilisce che, quando la holding recepisce le quote di partecipazione della società operativa, acquisendone il controllo, non è soggetta a tassazione. Ma questo ovviamente non succede sempre: devono essere rispettate delle condizioni.

 

Leggi anche: 5 motivi perché è fondamentale aprire una società holding

 

La condizione principale per beneficiare di questo vantaggio è effettuare il conferimento mediante il realizzo controllato. Che significa questo? Significa che l’aumento del patrimonio netto della holding X deve essere pari al costo fiscalmente riconosciuto della partecipazione di minoranza conferita da Tizio e Caio. In questo caso non si realizza alcuna plusvalenza.

 

Per verificare, se le condizioni ci siano, si rende necessaria un’attenta analisi della situazione aziendale. Questo per evitare eventuali spiacevoli conseguenze negative di natura prettamente fiscale.

 

La trasformazione della società

 

Il secondo percorso da attuare può essere quello della trasformazione della società operativa, ad esempio la srl, in holding. Un’operazione che può, con le giuste precauzioni, essere effettuata in neutralità d’imposta.

 

Un percorso altamente efficiente perché la holding, per i redditi da partecipazione, anche qua solo se si verificano determinate condizioni, sconta l’imposta Ires solo sul 5% del loro ammontare mentre il restante 95% risulta detassato. Quindi, pagando solo 1,2% di imposta, ovvero 5% x 24% di Ires. 

 

Mentre, la tassazione  in capo alle persone fisiche socie della holding in caso di distribuzione di utili è pari al 26%. Di contro, con una perfetta pianificazione fiscale, anche questa tassazione può essere sensibilmente abbattuta.

 

Leggi anche: Distribuzione utili srl: come evitare di pagare la ritenuta del 26% e metterli al sicuro

 

Come orientarsi nella scelta?

 

Tra i due percorsi, stabilire quale sia il più adatto, non è semplice. La scelta dell’uno piuttosto che dell’altro percorso, dipende  dalle esigenze aziendali. Dunque, non è possibile scegliere a priori, ma solo dopo aver analizzato la situazione aziendale. E questo sia relativamente al patrimonio dell’azienda, sia per quanto riguarda la composizione del nucleo familiare.

 

Come sappiamo, nelle famiglie non tutti hanno le stesse vedute, c’è chi ha più spirito imprenditoriale, chi meno. Magari troviamo colui che ha determinate prerogative per fare investimenti oppure l’altro che vuole acquisire immobili perché ha altre aspettative di investimento.

 

Si rende necessario, pertanto, il bisogno di dover trovare una soluzione che possa soddisfare tutti i componenti familiari. Se così non fosse, il passaggio generazionale attraverso la holding di famiglia non risponderebbe al ruolo per il quale è stato chiamato.

 

Leggi anche: Passaggio generazionale imprese familiari: 2 errori da evitare

 

Come Soluzione Tasse, grazie al nostro di team di 35 professionisti, di cui 28 commercialisti, 6 avvocati e 1 un ex ufficiale della Guardia di Finanza, possiamo aiutarti a:

 

– dimezzare il tuo carico fiscale per far sì che tu possa arrivare a pagare solo l’1,2% di Tasse e aumentare la liquidità da investire per la tua azienda;

– proteggere il tuo patrimonio (aziendale e personale) da possibili attacchi di banche, creditori e Fisco.

 

Compila il questionario e, assieme ad un nostro consulente, valuterete insieme la possibilità di applicare i nostri servizi e apportare valore alla tua impresa: due minuti del tuo tempo possono cambiare per sempre il tuo futuro fiscale e patrimoniale.


Richiedi subito la tua prima consulenza gratuita.

Inizia subito