Che differenza c’è tra fattura elettronica e ricevuta fiscale? Presta attenzione, perché non tutto è detraibile

Novembre 20, 2018 | in

Quando si acquista qualcosa è molto importante capire quale documentazione viene rilasciata per giustificare l’acquisto, perché non tutto può essere detraibile in sede di dichiarazione dei redditi.

 

Nell’ambito di un’operazione di acquisto sentiamo spesso parlare di fattura e ricevuta fiscale.

 

Nella maggior parte dei casi, tra i due termini, si fa molta confusione.

 

All’apparenza possono sembrare uguali, ma in realtà presentano delle differenze sostanziali ed hanno funzioni completamente diverse.

 

 

Ricevuta fiscale

 

La ricevuta fiscale è un documento che serve ad attestare uno scambio commerciale tra un soggetto titolare di partita IVA ed un soggetto privato.

 

Questa, a volte, funge da scontrino fiscale. Infatti viene utilizzata nel momento in cui il soggetto privato la richiede per avere un documento che specifichi dettagliatamente tutto ciò che ha effettivamente acquistato.

 

La ricevuta fiscale viene spesse volte utilizzata quando la somma da pagare sia tendenzialmente cospicua.

 

Inoltre, è una valida alternativa allo scontrino per tutti quei soggetti titolari di partita IVA che non dispongono di un registratore di cassa, come ad esempio un barbiere.

 

Fattura fiscale

 

La fattura, invece, è un documento fiscale che viene emesso ogni qualvolta si verifica un’operazione commerciale tra due soggetti titolari di partita IVA.

 

Solo in alcuni casi e se espressamente richiesta, la fattura viene emessa nei confronti di un soggetto privato, indicando, in questo caso, il codice fiscale.

 

All’interno della fattura devono essere indicati tutti i dati del cliente nonché i propri, l’aliquota o le aliquote IVA e la descrizione dell’operazione.

 

Ogni soggetto è tenuto alla registrazione mensile della fattura.

 

Come saprai, dal 2019, la fattura non sarà più cartacea, bensì elettronica.

 

Non dovrai più utilizzare un file Excel per emettere una fattura e non dovrai più inviarla tramite mail al tuo cliente e poi al tuo commercialista.

 

Con la fattura elettronica, questo iter verrà fatto attraverso un software che provvederà ad emettere la fattura e tramite il Sistema di Interscambio, verrà poi inviata al proprio cliente.

 

Pertanto dovrei dotarti di un software che ti consenta di convertire le tue fattura nel formato .XML, ovvero quello richiesto dalla legge.

 

Grazie al nostro software, Soluzione Contabilitàhttps://www.soluzionetasse.com/soluzione-contabilita/,dotato dell’intelligenza artificiale, crei e registri le fatture in maniera semplice e veloce, riducendo al minimo, se non a zero, il margine di errore.

 

Dunque ricevuta fiscale viene emessa verso i privati. A volte può succedere che la ricevuta venga emessa anche verso soggetti titolari di partita IVA. Nel caso di specie, sarebbe opportuno che, tale documento, fosse poi accompagnato da una fattura.

 

Quanto alla fattura viene emessa negli scambi commerciali che siano vendita di prodotti o prestazione di servizio tra due soggetti titolari di partita IVA.


Richiedi subito la tua prima consulenza gratuita.

Inizia subito