Tutela Patrimonio Aziendale: rischi e strategie per eliminarli

di Redazione Soluzione Tasse
9 Apr, 2024
Tempo di lettura
( parole )

Conserva ora questo articolo!

Inserisci qui sotto il tuo nome e la tua email. Riceverai subito un'email, con un link per rileggere l’articolo tutte le volte che vuoi.

    Il patrimonio aziendale è l’insieme di beni dell’impresa. Come qualsiasi altro patrimonio, anche quello dell’azienda è esposto a numerosi rischi e aggredibile da terzi creditori (fornitori, banche, dipendenti). Per questo motivo diventa fondamentale sapere quali sono i pericoli che possono minare l’integrità dei beni, per affrontarli con specifici strumenti di tutela del patrimonio aziendale. In questo articolo vediamo cos’è il patrimonio aziendale, i maggiori rischi e come affrontarli.

    Definizione di Patrimonio Aziendale

    Il patrimonio è quel complesso di rapporti giuridici che fanno capo a una persona fisica o un’impresa. Nella vita imprenditoriale possiamo distinguere due categorie di patrimonio:

    • personale: beni che fanno parte della sfera privata e che non parte dell’azienda;
    • aziendale: beni riferibili solo all’impresa.

    Andando nel dettaglio, il patrimonio aziendale è l’insieme di beni facenti riferimento all’impresa. Fanno parte di questo patrimonio: 

    • immobili;
    • macchinari;
    • rapporti giuridici attivi e passivi.

    Due patrimoni distinti, ma che, allo stesso tempo, si possono incrociare tra di loro. Pensiamo, ad esempio, a un’impresa che contrae dei debiti. Senza la giusta forma giuridica, i debiti contratti potrebbero incidere anche sul patrimonio personale. 

    Per questo motivo, è necessario avviare un percorso di protezione patrimoniale: più è grande maggiore sarà la paura di perderlo.

    Tutela patrimonio aziendale: cosa si intende?

    Come qualsiasi patrimonio, infatti, anche quello aziendale può essere messo sotto attacco da possibili aggressioni dei creditori. Un fornitore, ad esempio, può ricorrere a strumenti giuridici per attaccarlo e recuperare il credito di una determinata fattura. 

    La tutela del patrimonio aziendale, attraverso l’utilizzo di strumenti protettivi, diventa un argomento di estrema importanza per qualsiasi imprenditore o azienda. Purtroppo, ancora oggi, nonostante i vari rischi che possono compromettere l’integrità del patrimonio, viene ignorato.

    Un errore che non puoi commettere anche tu!

    Avviare un processo di protezione, infatti, è la soluzione ideale per tutelare i propri beni, i profitti e l’integrità dell’impresa da eventuali rischi. 

    Ma da dove parte una buona protezione patrimoniale?

    I pericoli che minacciano il patrimonio aziendale

    Una corretta protezione patrimoniale inizia sempre dell’individuazione dei rischi.

    I rischi che possono minacciare gli asset aziendali sono tanti e diversi tra di loro. Variano, infatti, in base al settore, alla dimensione e alla posizione geografica dell’azienda. 

    Qui una lista dei possibili rischi che possono minacciare i beni aziendali:

    • Responsabilità legale: azioni legali da parte di dipendenti o fornitori e richieste di risarcimenti. In tal caso, se l’azienda non è in grado a pagare, le azioni legali possono rifarsi direttamente sul patrimonio della stessa. 
    • Crisi finanziaria: mancanza di liquidità e debiti eccessivi talmente gravi da scaturire in fallimento. 
    • Mutamenti nel mercato: cambiamenti che possono essere causati dai gusti dei clienti diversi o dalla presenza di una maggiore concorrenza. Inoltre, questi cambiamenti possono impedire all’azienda di pagare i fornitori poiché non riesce a vendere i propri prodotti. In tal caso, i fornitori potrebbero chiedere il pagamento utilizzando i beni dell’azienda. 
    • Calamità naturali: incendi, alluvioni o terremoti che possono causare gravi danni all’impianto tanto da costringere l’interruzione delle attività aziendali. Quindi meno entrate, minore capacità di far fronte ai debiti, maggiore esposizione del patrimonio all’attacco di possibili creditori.

    Richiedi la tua prima consulenza gratuita

    • Crisi sanitarie: chiusure e problemi nell’approvvigionamento di materiali compromettono le vendite e quindi diventa impossibile pagare fornitori o debiti. Anche in questo caso, il patrimonio può essere utilizzato per far fronte a questi problemi.
    • Cyber-attacchi: attacchi informatici a dati sensibili possono danneggiare la reputazione dell’azienda e causare perdite finanziarie.
    • Conformità normativa: violazioni delle normative possono comportare pesanti sanzioni tali da non riuscire a pagarle e, quindi, minacciare il patrimonio. 
    • Cambiamenti normativi: aumento improvviso delle tasse può richiedere investimenti aggiuntivi o modifiche alle operazioni aziendali.
    • Problemi interni: una cattiva gestione può danneggiare le finanze e l’integrità dell’azienda.
    • Cambiamenti tecnologici: la mancanza di tecnologia può rendere i prodotti o i servizi dell’azienda meno competitivi nel mercato. Quindi incapacità di pagare i fornitori i quali possono sempre rifarsi sul patrimonio.
    • Eventi politici ed economici: incertezza politica ed economica può influenzare il commercio internazionale e l’accesso ai mercati esteri.

    Tutti rischi che, indipendemente dalla probabilità che questi si verificano, possono compromettere il patrimonio e l’integrità dell’azienda stessa. Saperli affrontare, però, fa tutta la differenza del mondo.

    Protezione aziendale: come affrontare i rischi?

    La tutela del patrimonio aziendale è un’attività che richiede molto impegno e conoscenze specifiche. Un processo continuativo e dinamico perché, come sappiamo, i rischi sono in continua evoluzione.

    Monitorare costantemente le situazioni è essenziale per proteggere il patrimonio aziendale. Senza una buona protezione, l’azienda potrebbe essere esposta a rischi maggiori e il lavoro di una vita potrebbe essere compromesso.

    Per cui, non dovresti aspettare che un rischio diventi una minaccia concreta per la tua impresa. Devi assolutamente adottare politiche e procedure aziendali che anticipano i rischi. Se il rischio si è manifestato, significa che non c’è più nulla da fare e, quindi, il patrimonio è andato già perso. 

    FAQ Patrimonio aziendale: le risposte alle tue domande

    Com’è composto il patrimonio aziendale?

    L’insieme dei beni che fanno parte della sfera aziendale che vengono utilizzati dalla stessa per l’esercizio dell’attività economica. Pensiamo, ad esempio, gli edifici, le attrezzature e più in generale tutti quei beni rapporti attivi e passivi necessari per esercitare il business.

    Come si definisce un patrimonio?

    L’insieme dei beni mobili e immobili che un soggetto possiede in un determinato momento. Viene espresso, di solito, in termini monetari.

    Cos’è tutela del patrimonio aziendale?

    La tutela del patrimonio aziendale è quella strategia utilizzata dall’imprenditore per proteggere la ricchezza dell’impresa dagli attacchi di terzi creditori. Si inizia con l’identificazione dei rischi e si conclude con la scelta dello strumento per blindare il patrimonio.

    Quali sono i principali strumenti a tutela del patrimonio aziendale?

    Il nostro ordinamento prevede diversi strumenti protettivi: pensiamo alla holding di famiglia, il trust o la scissione aziendale. Ognuno ha le proprie caratteristiche e la scelta dipende tutta dalle esigenze e interessi di impresa e imprenditore.

    Strategia a tutela del patrimonio aziendale

    Dunque, la protezione del patrimonio aziendale è un’attività continua e indispensabile. Solo affrontando i rischi per tempo, è possibile proteggere i beni aziendali e garantire la sostenibilità e la comunità dell’attività.

    Ma è l’unica strategia da attuare?

    Ovviamente no: l’identificazione dei pericoli è solo una parte della strategia.

    Diventa fondamentale poi, affrontare il pericolo per mitigarlo, o eliminarlo, nel lungo periodo. E per farlo, devi munirti di determinati strumenti protettivi. Il sistema italiano dà la possibilità di scegliere tra una grande varietà di strumenti, ognuno con un proprio obiettivo: la scelta tra l’uno o l’altro strumento dipende dagli interessi e dal tipo di patrimonio che devi proteggere.

    Affronta e anticipa le minacce, dai sicurezza alla tua azienda e al tuo futuro finanziario la giusta strategia.

    Come Soluzione Tasse, grazie al nostro team di 35 professionisti, tra cui Dottori Commercialisti, Avvocati e Tributaristi, possiamo aiutarti a:

    • attuare una pianificazione fiscale strategica per ridurre il carico fiscale dal 20% al 70%;
    • tutelare il patrimonio aziendale per mettere la propria ricchezza al riparo dai possibili creditori (che possono essere Fornitori, Banche e soprattutto Fisco);
    • ottenere una crescita esponenziale, attraverso gli stessi strumenti che abbiamo usato per creare da zero e in soli 5 anni, un gruppo aziendale che fattura oltre 25 milioni e che abbiamo quotato alla borsa di Milano.

    Compila ora il questionario: 2 minuti del tuo tempo possono cambiare per sempre il tuo futuro fiscale, della tua impresa e della tua famiglia.

    Richiedi la tua prima consulenza gratuita

    Condivi l'articolo