Soggettività tributaria (attiva e passiva): cos’è?

di Soluzione Tasse
9 Mag, 2024
Tempo di lettura
( parole )

Conserva ora questo articolo!

Inserisci qui sotto il tuo nome e la tua email. Riceverai subito un'email, con un link per rileggere l’articolo tutte le volte che vuoi.

    La soggettività tributaria è la capacità giuridica di essere titolare di diritti e obblighi fiscali. Stabilisce chi e quale soggetto deve pagare le tasse e ad adempiere agli altri obblighi previsti dal sistema fiscale italiano. Conoscere la propria soggettività, che può essere attiva e passiva, permette di conoscere i propri obblighi fiscali e per evitare sanzioni. La soggettività tributaria può interessare non solo le persone fisiche ma anche altri soggetti di carattere collettivo come società, associazioni o organizzazioni ed enti che possono essere soggetti passivi dei tributi previsti dal sistema fiscale nazionale (Imposte, Tasse, tributi e Contributi.)

    Cos’è la soggettività tributaria?

    La soggettività tributaria è la posizione giuridica assunta dai soggetti coinvolti nella vicenda tributaria.
    Esistono due tipologie di soggettività:

    • attiva, quindi soggetti attivi titolari di crediti fiscali;
    • passiva, quindi soggetti passivi titolari di debiti fiscali.

    Due situazioni individuate dalla legge e legate tra loro in base al rapporto di imposta.

    Soggettività tributaria attiva

    La soggettività tributaria attiva appartiene all’ente impositore del tributo che esercita la potestà amministrativa, o ad un suo soggetto ausiliario, delegato o che ne esercita le funzioni. Prevede, il potere di riscuotere i tributi quando si verifica il presupposto sul quale il soggetto attivo esercita i poteri di controllo, cioè quando nasce un diritto di credito.

    Il soggetto tributario attivo, generalmente è unico e per la maggior parte dei casi è rappresentato dallo Stato o da Enti territoriali che utilizzano i tributi per la copertura delle proprie spese. In alcuni casi, la parte attiva del rapporto tributario può anche essere rappresentata da soggetti a carattere privato come per esempio nel caso di ordini professionali.

    Si può verificare il caso particolare, come per esempio per l’IVA, in cui, lo stesso soggetto passivo del rapporto tributario, può essere titolare di situazioni attive: e si configurano i cosiddetti casi di detrazione fiscale, rimborso o compensazione. Riguardo alla compensazione, leggi qui la compensazione dei crediti e il visto di conformità.

    Richiedi la tua prima consulenza gratuita

    Soggettività tributaria passiva

    La soggettività tributaria passiva è una situazione più complessa che si configura per soggetti passivi del tributo, che possono essere persone fisiche o giuridiche, o anche associazioni, società soggetti tenuti al pagamento del tributo.

    Il soggetto passivo, è soggetto ai poteri di controllo ed è obbligato al pagamento del tributo, e nel caso di inadempimento è costretto all’esecuzione forzata. Con il pagamento effettuato, il soggetto passivo acquisisce una capacità contributiva, e pertanto, concorre alla spesa pubblica.

    Il soggetto, che versa il tributo, viene così, automaticamente inserito nella categoria dei ‘contribuenti’ e , per consentire il controllo fiscale dei soggetti passivi, all’iscrizione all’Anagrafe tributaria, con attribuzione di un numero di codice fiscale e un domicilio fiscale.

    2 tipologie di soggetti tributari

    Se si parla di soggetti tributari, è necessario fare riferimento al termine di Persona, che rappresenta il soggetto titolare di diritti e di obblighi. Nel linguaggio giuridico parlando della persona si configura la differenza tra persona fisica e persona giuridica.

    La persona fisica si manifesta nel momento in cui un individuo nasce, e si estingue, di fatto con la morte dell’essere umano.

    La persona giuridica, è invece un organismo al quale può essere riconosciuto il diritto di agire in relazione ad una serie di scopi. La persona giuridica può essere caratterizzata anche da una pluralità di individui, come nel caso di società, associazioni, fondazioni, o imprese, essa si divide inoltre in pubbliche e persone giuridiche private.

    FAQ soggettività tributaria: le risposte alle tue domande

    Chi è il soggetto attivo del tributo?

    Il soggetto attivo è il creditore dell’imposta, ovvero colui che ha il diritto alla prestazione impositiva. In altre parole, colui che riscuote le tasse. Sono enti impositori: Stato, Regioni, Province,

    Chi è il soggetto attivo nella fattispecie tributaria?

    L’obbligazione tributaria è il rapporto di carattere giuridico che si instaura quando si verifica un atto o un fatto rilevante di capacità contributiva espressamente individuati dalla legge italiana.

    Gli obblighi fiscali a cui sono soggetti i contribuenti

    Oltre alla verifica della soggettività tributaria, ogni soggetto deve sapere a quale obbligo e adempimento fiscale è soggetto. Ad esempio:

    • Pagamento delle imposte: come IRPEF, IRES, IVA, Irap, ecc.
    • Presentazione delle dichiarazioni fiscali: come Modello 730, Modello Unico, Dichiarazione IVA, ecc.
    • Tenuta della contabilità: obbligatoria per alcune categorie di contribuenti.
    • Altri adempimenti: come la comunicazione delle operazioni con l’estero, il versamento dei contributi previdenziali, ecc.

    L’inadempimento degli obblighi o adempimenti fiscali può comportare l’applicazione di sanzioni amministrative e penali. Pertanto, osservarli e rispettare le scadenze è fondamentale per evitare guai di natura fiscale.

    Come Soluzione Tasse, grazie al nostro team di 35 professionisti, tra cui Dottori Commercialisti, Avvocati e Tributaristi, possiamo aiutarti a:

    • attuare una pianificazione fiscale strategica per ridurre il carico fiscale dal 20% al 70%;
    • tutelare il patrimonio aziendale per mettere la propria ricchezza al riparo dai possibili creditori (che possono essere Fornitori, Banche e soprattutto Fisco);
    • ottenere una crescita esponenziale, attraverso gli stessi strumenti che abbiamo usato per creare da zero e in soli 5 anni, un gruppo aziendale che fattura oltre 25 milioni e che abbiamo quotato alla borsa di Milano.

    Compila ora il questionario: 2 minuti del tuo tempo possono cambiare per sempre il tuo futuro fiscale, della tua impresa e della tua famiglia.

    Richiedi la tua prima consulenza gratuita

    Condivi l'articolo